La vita è fatta di priorità

Milano è una delle città più cablate al mondo. Milano ha un Planetario, uno dei migliori al mondo.

A Milano puoi navigare in Internet a spese di altri (del tuo vicino che non chiude la connessione, del tuo datore di lavoro, della tua Università) in quasi tutta la città. A Milano lo Zeiss IV, il macchinario che proietta le immagini al Planetario, avrebbe bisogno di una risistemata, ma la Zeiss non ne produce più i pezzi di ricambio. Sapete com’è: ha più quarant’anni.

A Milano negli Anni 2000, se proprio non riesci ad andare a scrocco (con Internet, dico), nella peggiore delle ipotesi spendi 15 Euro al mese per un collegamento dati UMTS di 100 ore: il costo di un quotidiano un giorno sì e un giorno no per navigare più di tre ore al giorno. A Milano negli Anni ’30, se proprio l’Amministrazione comunale non riusciva a permetterselo (un Planetario, dico), ci pensava Ulrico Hoepli.

A Milano dal prossimo anno potrai navigare gratis (con limitazioni) in tutta la città: è il progetto Milano Wireless. Tra pochi anni l’unico tecnico al mondo che sa aggiustare lo Zeiss IV andrà in pensione. A Milano, per salvare il Planetario, servirebbero Dieci Milioni di Euro. A Milano, per dare connessione wi-fi a una città che è tra le più cablate al mondo, se ne spenderanno Quindici. Di Milioni di Euro.

La vita è fatta di priorità, lo dice anche la pubblicità del gelato. E anche se il Planetario non è un gelato ora rischia di scogliersi come neve al sole.

Le informazioni sullo stato del Planetario le ho lette qui.
Quelle sui costi di Milano Wireless, invece, le ho lette qui.
Advertisements

2 comments

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...