Il Presidente e il Cardinale

Due figure importanti del nostro Paese – la prima religiosa, la seconda civile – hanno pronunciato discorsi solenni in occasione della fine dell’anno. Credo non sia mai capitato che fosse così evidente la differenza di approccio ai problemi dell’Italia. C’è chi (forse per deviazione professionale) sparge incenso a piene mani e chi ha capito che i problemi vanno affrontati se vogliamo provare a risolverli.

Di fronte alla crisi economica e sociale, il primo atto da fare è non cedere alla sfiducia perchè questa fa morire dentro, non risolve nulla, paralizza le forze, genera prostrazione, a volte porta a gesti disperati. Chi fomenta questo clima manca di responsabilità perchè aggrava la situazione.

Card. Angelo Bagnasco

Proprio perché non solo speriamo, ma crediamo nell’Italia, e vogliamo che ci credano le nuove generazioni non possiamo consentirci il lusso di discorsi rassicuranti, di rappresentazioni convenzionali del nostro lieto vivere collettivo. C’è troppa difficoltà di vita quotidiana in diverse sfere sociali, troppo malessere tra i giovani. Abbiamo bisogno di non nasconderci nessuno dei problemi e delle dure prove da affrontare: proprio per poter suscitare un vasto moto di energie e di volontà, capace di mettere a frutto tradizioni, risorse e potenzialità di cui siamo ricchi. Quelle che abbiamo accumulato nella nostra storia di centocinquant’anni di Italia unita.

Giorgio Napolitano
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...