Auto-Spin: come diventare Spin Doctor di se stessi in quindici mosse

Ieri ero in vena creativa e ho scritto per il mio profilo sul facciacoso una nota tra il serio e il faceto. Ho pensato che non fosse giusto che i venticinque lettori di questo blogghettino fossero esclusi da quella meraviglia e dunque la posto anche qui.

Praticamente funziona così:

  1. l’amministratore del mio condominio è molto preoccupato per dei problemi con il tetto e con le cantine e convoca un’assemblea di condominio per discuterne
  2. lo stesso giorno il portiere parlando con l’amministratore di condominio dice che il rosso mattone è un bel colore e che piace peraltro anche all’amministratore del condominio accanto con il quale diciamo sempre di voler fare un sacco di cose insieme, come ad esempio opporsi a quell’abuso edilizio che vuole sorgere dall’altra parte della strada; l’amministratore conviene con il portiere e in quel momento passa di lì uno che scrive per il giornalino di zona, sente gli apprezzamenti per il rosso mattone e ci scrive un trafiletto
  3. il mio amministratore di condominio rilascia un’intervista al giornalino di zona nel quale dice che il nostro regolamento condominiale prevede tassativamente il colore ocra per la facciata, ma a lui effettivamente piace poco. E aggiunge “guardi com’è bello il rosso mattone di quell’altro condominio (con il quale peraltro sarebbe bellissimo fare delle cose insieme)”
  4. a me l’amministratore del condominio sta sulle palle e vorrei sostituirlo con un amico mio (peraltro molto più giovane) e non mi pare vero: inizio a dire in giro (e linko sul mio blog l’intervista al giornale di zona) che c’è un complotto per dipingere di rosso mattone la facciata del palazzo
  5. il giornalino di zona (su mia imbeccata) scrive che nella prossima riunione di condominio qualcuno (non si sa bene chi, praticamente tutti tranne me) proporrà la porcata: dipingiamo tutto di rosso mattone, nonostante il regolamento condominiale stabilisca tassativamente il colore ocra
  6. io scrivo sul mio blog, su facebook e in ogni dove che dovranno passare sul mio cadavere prima di dipingere tutto di rosso mattone; sul mio blog, su facebook e in ogni dove un sacco di amici miei mi danno ragione e dicono che son un gran figo anche molto coraggioso ad oppormi al complotto del rosso mattone
  7. il giornalino di zona scrive che c’è un gran dibattito in rete sul colore della facciata del mio palazzo e che per far sbollire gli animi l’amministratore di condominio probabilmente rinvierà l’assemblea
  8. l’assemblea viene effettivamente rinviata perché la maggioranza dei millesimi sarebbe stata assente, impegnata nella castagnata con il parroco (nel mio condominio son tutti molto religiosi)
  9. l’amministratore del condominio (che effettivamente è un po’ ingenuo, convinto com’è che non avendo lui mai detto che vuole cambiare colore alla facciata certamente nessuno crederà alla mia campagna) fa comunque una dichiarazione al giornalino di zona per dire che lui non ha mai detto che vuole cambiare colore alla facciata, che è vero ha dei dubbi sul colore ocra, ma che il colore della facciata è quello perché così vuole il regolamento e che se uno volesse fare la facciata rosso mattone prima dovrebbe cambiare il regolamento; aggiunge anche (l’ingenuo) che se servisse ad andare più d’accordo con il condominio accanto (e opporsi così molto meglio a quella porcata che vogliono fare dall’altra parte della strada) non morirebbe nessuno se cambiassimo colore alla facciata
  10. io scrivo sul mio blog su facebook e faccio scrivere in un retroscena del giornalino di zona che l’amministratore di condominio ha confessato: vuole fare la facciata rosso mattone per cedere al ricatto del condominio vicino e forse (si dice, me lo ha detto un uccellino, persone molto in alto me lo confermano chiedendo l’anonimato…) la prossima assemblea metterà ai voti di cambiare il regolamento
  11. molti condomini con diritto di voto (anche loro: si svegliano ora? non leggono il mio blog?) iniziano a dire che discutere ora del colore della facciata è una cavolata visto che entra acqua dal tetto e quelli della disinfestazione hanno lavorato male in cantina
  12. io scrivo sul mio blog che prima tutti erano d’accordo con l’amministratore e ora iniziano a fare marcia indietro grazie alla “nostra battaglia”; uno nei commenti scrive che veramente nessuno aveva mai detto che era per cambiare colore alla facciata a parte me e un retroscenista del giornalino di zona; io ribatto: e allora tutti gli altri commentatori di questo blog preoccupati quanto me cosa sono scemi?; tutti gli altri commentatori in coro: allora? cosa siamo? scemi? ma quanto ti paga l’amministratore del condominio per negare l’evidenza?
  13. arriva il giorno dell’assemblea. quel giorno il giornalino di zona ha una mia intervista con richiamo in prima pagina nella quale annuncio che se in assemblea si vota l’odg sul rosso mattone io faccio battaglia, denunciando anche che l’amministratore dovrebbe piuttosto occuparsi dell’acqua dal tetto e degli scarafaggi in cantina
  14. l’assemblea approva all’unanimità di rifare il tetto e chiamare con urgenza una ditta diversa per la disinfestazione
  15. il titolo del post sul mio blog è “vittoria!”

Nota: come ho scritto anche nei commenti di là, rispondendo a chi aveva cominciato a vedere questo o quel personaggio reale nei protagonisti della storiella, non è importante identificare persone specifiche perché è il processo che mi interessava stigmatizzare. Magari astraendosi un po’, evitando personalismi, tutti potranno capire meglio che sarebbe più utile prestare maggiore attenzione al “condominio” e a tutto il quartiere.

Annunci

2 comments

  1. il guaio è quando l’amministratore del condominio è tutto fuorché un ingenuo.
    anche nel condominio dove abito io è successa una cosa del genere, ma ancor peggiore. nel senso che all’amministratore piaceva il rosso e, nel frattempo, c’è stato un inquilino – che non abitando al piano di sopra non gliene importa un fico delle infiltrazioni d’acqua e non avendo cantina si disinteressa degli scarafaggi che ci son laggiù, a lui basta che il suo appartamentino sia ben riscaldato e pulito – che ha suggerito il verde pisello. poiché il suo vicino di casa non va d’accordo con questo inquilino, per dargli contro ha cominciato a dire che è meglio ripinteggiarlo di arancio. insomma, un casino! all’ultima riunione di condominio siam partiti per parlare del tetto e ci siamo ritrovati a parlare di colori della facciata. tutti a dar contro l’amministratore, che peraltro non è ingenuo, per motivi vari: quello perché non gli piaceva il rosso, quell’altro perché bada soltanto al suo appartamentino, quell’altro ancora perché ce l’ha con il vicino.
    guarda, una roba…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...