Quelli come Vendola, quelli come Lerner

Renzi è una personalità viva, autonoma e libera.

Nichi Vendola

La dichiarazione è di questa mattina, quindi precedente all’uscita di Renzi sul TGLa7 “Io sto con Marchionne”. Ma era evidente anche questa mattina che sui temi legati alla vicenda di Mirafiori e molti altri cari alla “sinistra sinistra”, Renzi la pensa in modo diametralmente opposto a Vendola.

I miei venticinque lettori sanno quanto consideri l’ipotesi di una candidatura a Premier di Vendola una sciagura, ma quella sua dichiarazione di oggi ci dice una cosa molto importante se la paragoniamo ad esempio con la reazione di Gad Lerner alle parole odierne di Matteo Renzi. Ci dice qualcosa che va anche al di là del merito della vicenda. Ha scritto infatti Lerner, chiedendo ai cosiddetti rottamatori di “espellerlo” (magari con l’accusa di frazionismo):

Cialtroneria, ma non solo. La chiara prospettiva di un’uscita individuale dall’orizzonte della politica di sinistra. Il fenomeno mediatico-televisivo Matteo Renzi a me pare destinato in tempi abbastanza ravvicinati al più classico salto della quaglia nel centrodestra. Spero che Pippo Civati e gli altri militanti critici autoconvocati del Pd prendano le distanze da un leader certamente più vicino ad Arcore che al mondo del lavoro dipendente (sic).

Di fronte al mondo del lavoro che cambia quelli come Vendola parlano di precari, nuovi poveri, finte partite IVA, quelli come Lerner di “mondo del lavoro dipendente”. Di fronte a chi – nel centrosinistra – la pensa in modo differente da loro, quelli come Vendola parlano di vivacità, autonomia e libertà, quelli come Lerner di cialtroneria e intelligenza col nemico.

Ciclicamente si discute di “ricambio generazionale” connesso alla capacità e alla modalità del fare politica. Vendola e Lerner sono quasi coetanei, ma il primo fa politica pensando al futuro, il secondo con la nostalgia di un passato che non può tornare, fatto di blocchi di riferimento, espulsioni e richieste di abiura.

Annunci

4 comments

  1. Andare verso la modernità non significa togliere 10 minuti di pausa pranzo ai lavoratori o stipulare norme più stringenti sul diritto di sciopero, di rappresentanza sindacale e di indennità di malattia. Se fosse la produttività delle fabbriche il vero problema di FIAT, la cosa avrebbe senso. La realtà è che la FIAT, per consuetudine e comodità ha sempre prodotto, e continua a produrre, modelli di auto modeste e dal prezzo contenuto. La cosa poteva reggere in un mercato relativamente chiuso e con la connivenza di uno Stato che elargiva sovvenzioni a pioggia. E così FIAT ha trascurato praticamente del tutto il segmento delle auto costose e di qualità. Mercato oggi quasi esclusivamente in mano alle case tedesche. Chi può spendere 40-50 mila euro per un auto, si butta su BMV, Audi e VW. E sono clienti che difficilmente risentono della crisi economica. Quelli che spendono 8-20 mila euro per un auto sono certamente molti di più, ma è tutta gente che in periodo di crisi l’auto non la compra se non è proprio indispensabile, e in un mercato globale la FIAT si ritrova con una forte concorrenza e senza più le sovvenzioni. Forse Marchionne, oltre a cronometrare i tempi delle linee di montaggio, dovrebbe concentrarsi anche sulla qualità dei prodotti che vende.
    Su Renzi, beh… non è che Lerner abbia tutti i torti. Negli ultimi 2 mesi il sindaco di Firenze si è beccato elogi a non finire dal cdx, è andato di nascosto a casa di Berlusconi non si sa bene a fare cosa, e oltre ai complimenti del padrone di casa ha ricevuto a mezzo stampa un endorsement neanche tanto velato dalla di lui figlia.
    Ormai gli manca quasi solo la tessera del PDL

    1. stefano, non era un post sull’accordo di Mirafiori, ma su come ragionano Lerner e Vendola che – come ho scritto – prescinde dal merito della vicenda.
      Lerner non è “vecchio” (in questo caso) perché difende i 10 minuti di pausa, non perché attacca Renzi (cosa che si può fare benissimo per ciò che dice), ma perché pensa anora che esistano blocchi sociali (peraltro insisto: quegli operai se rappresentano un blocco sociale lo rappresentano per la lega) e che abbia senso chiedere a civati di cacciare renzi. Sono finiti quei tempi. Per fortuna, aggiungo io

    2. Sono d’accordo sui modelli modesti, anonimi e, molte volte, anche scalcagnati ( mod.Ritmo,Duna per.esempio ) ma ridotti come prezzo in rapporto al prodotto proprio non direi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...