Notizie che non lo sono

Qualcuno avvisi il Corriere della Sera che Veltroni e il suo Movimento Democratico dal Congresso sono all’opposizione del Segretario (nascono da una rottura con Franceschini che è passato in maggioranza). La notizia sarebbe stata  quindi quella opposta, ovvero un eventuale voto a favore di Bersani.

Ma vuoi mettere la soddisfazione di poter titolare “il Pd si divide”?

Annunci

9 comments

  1. Ormai è il “PD-divide” la divergenza democratica… ;-) A me pare però che non siamo davanti ad una mera discussione nella quale la minoranza vota contro la maggioranza. Spero di sbagliarmi.

    1. io però ho detto una cosa di più: è già diviso e questo non è un dramma. l’importante è farlo sempre rispettando il principio base della democrazia: chi vince governa, chi perde si oppone e se chi governa fa cose buone non ha paura di dirlo e agire di conseguenza

      1. Non sono d’accordo. Siamo un partito non un parlamento: la maggioranza del congresso non è il governo e la minoranza non è l’opposizione. I congressi non servono per selezionare quale corrente governa il partito, ma per individuare una linea maggioritaria e su quella convergere anche se da posizioni diverse.

        L’idea che chi è in minoranza debba dimettersi dalle cariche del partito, debba votare la linea della maggioranza perché ha perso il congresso è antidemocratica e in nuce contiene la scissione in due partiti (minimo). Bersani ha parzialmente corretto il tiro e ha salvato la baracca, ma dovrebbe fare 4 chiacchiere con i suoi che a tutti i livelli stanno portando avanti questa linea del “hai perso, stai zitto”.

        1. Anche perché è singolare che Bersani e il suo gruppo chiedano ora agli altri, quello che loro non hanno fatto, quando dirigeva Veltroni che loro picconavano sistematicamente a tutti i livelli.

  2. vero.
    ma è pure singolare che Veltroni si sia rimangiato la promessa di non fare a chi l’ha sostituito quello che era stato fatto a lui.
    in africa son sempre lì che aspettano.

    1. Diciamo che chi l’ha seguito ha fatto un’inversione a U e poi è partito contromano. Se una sta sulla stessa macchina qualcosa è autorizzato a fare, no? ;-)

      PS
      ‘sta cosa dell’Africa cmq è una follia: ricordo quando Veltroni ha pronunciato la frase con Ferrara a 8 e mezzo. Veltroni disse che dopo aver fatto il sindaco di Roma se il quadro generale non fosse radicalmente cambiato sarebbe andato in Africa. A domanda di Ferrara su di che quadro parlasse Veltroni rispose con un centro sinistra riorganizzato ad un partito riformista all’americana. Al che Ferrara (e con lui tutti) abbiamo pensato “‘sto giro se ne andrà in Africa”. Erano tempi non sospetti, ma alla fine, nel paese che dimentica tutto nel giro di 5 minuti, Veltroni è diventato quello che doveva andare in Africa.

      1. sì, però l’inversione a U l’ha fatta votare, e ha anche vinto, e io per esempio, l’ho votato apposta perchè la facesse.
        sarà pure inversione a U-e lo è, almeno rispetto al lingotto-ma non è inversione abusiva ( e dal mio punto di vista, contromano andavamo prima della svolta) ;-)

        quanto a Veltroni si deve ricandidare a sindaco di roma alla caduta -prossima-di alemanno : tanto Zingaretti ha ambizioni nazionali, non si candida.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...