Colosio contro il sostegno agli alunni disabili

Il Tribunale di Milano ha stabilito, per la prima volta in Italia, la natura discriminatoria dell’inadeguata assegnazione delle ore di sostegno a studenti con disabilità. In particolare la sentenza  ha preso di mira la riduzione del 50% delle ore di sostegno introdotte dalla Finanziaria dello scorso anno.

Il Direttore dell’USR lombardo Colosio, fedele al suo credo in questo ambito (“vera inclusione si avrà solo quando non ci saranno più gli insegnanti di sostegno” ha dichiarato in più occasioni) ha deciso di voler impugnare la sentenza. Di seguito il comunicato che abbiamo diramato ieri come Pd lombardo insieme alla consigliera regionale Sara Valmaggi.

“Le motivazioni che il direttore Colosio adduce come giustificazione alla decisione di impugnare l’ordinanza del Tribunale civile sui tagli al sostegno degli alunni disabili sono francamente inaccettabili. Non si tratta, infatti, di accentuare le ore di sostegno, ma di vedere riconosciuto il giusto rapporto tra insegnanti di sostegno e ragazzi disabili al fine di garantire la vera integrazione nel gruppo classe, cosa oggi assai più difficile, visto i pesanti tagli effettuati dal Governo nazionale”, commenta Sara Valmaggi, consigliere regionale del Pd, a proposito della decisione dell’Ufficio scolastico regionale di impugnare l’ordinanza del Tribunale civile di Milano.

“Nella conferenza di servizio tenutasi a Milano a metà gennaio, Colosio aveva dichiarato che avrebbe rispettato la sentenza – le fa eco Marco Campione, responsabile istruzione e formazione del Pd lombardo –. Invece, impugnandola, si dimostra non di parola. Inoltre, in quella stessa occasione diceva che si sarebbe impegnato a garantire l’organico per le scuole lombarde. Ma ora non fa altro che avvallare la scelta di ridurre il personale anche in un settore delicato come quello del sostegno, mettendo in difficoltà le famiglie e le scuole stesse. Una volta di più il direttore Colosio, invece che fare l’interesse delle scuole lombarde, copre i tagli del Governo nazionale”.

Annunci

One comment

  1. Mi verrebbe da pensare che , sulla scorta del colosio pensiero(?)”ci sarà vera inclusione quando non ci saranno più alunni disabili”. Trovare giustificazioni ad una inaccettabile politica di tagli indiscriminati è anche peggio che applicarla senza fiatare…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...