Stimati professionisti

Mia mamma dopo il suo divorzio si è risposata e io ho vissuto con lei e il suo secondo marito fino a quando non sono andato a fare l’Università a Pavia.

Carlo, il marito di mia mamma, aveva un dentista e un giorno mi ha accompagnato da lui per una visita. Neanche il tempo di aprire la bocca e lo stimato professionista, indicando i miei denti rivolto a Carlo: “vedi? ha esattamente la tua impronta: un’arcata dentale pressochè identica a quella del papà”. L’uomo che mi accompagnava non poteva che essere mio padre e dunque i miei denti erano certamente “pressochè identici” ai suoi. Gli è andata male.

Questo episodio mi è tornato in mente scoprendo che anche un altro stimato professionista è incorso in un errore simile. Gli hanno mostrato una cartolina dicendogli che era stata redatta da un signore morto suicida dopo aver congegnato un piano diabolico per far sparire – forse uccidendole – le sue figlie. Guarda caso dallo studio della “sua” calligrafia ne è uscito il ritratto di “un uomo malato e pieno di rabbia eppure apparentemente freddo e misurato”. Il perito ha visto chiaramente “aggressività latente” e “spirito vendicativo”.

Dopo l’episodio che ho ricordato, noi abbiamo deciso di cambiare dentista. Forse al TG5 dovrebbero fare lo stesso con il loro grafologo.

[h/t: Gery Palazzotto]
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...