Nucleare: errata corrige

Chiedo scusa ai miei venticinque lettori. Nel dire che avrei votato “sì” al quesito sul Nucleare (scheda grigia) ho pensato che il senso del quesito restasse immutato rispetto a quello originario, ovvero non tanto un’opposizione all’energia nucleare in quanto tale, quanto piuttosto al piano del governo.

La lettura di due post mi ha però fatto fare un supplemento di riflessione. Per questo motivo non so ancora se seguirò l’esempio di Stefano votando no, oppure quello di Maurizio annullando la scheda, ma certamente non voterò “sì” come precedentemente annunciato.

Annunci

6 comments

  1. In spirito di reciproco convincimento, ammetto che nel caos delle sentenze posso essermi perso. Quello che ho capito (e nel caso mi piacerebbe essere corretto) è che votiamo contro i commi 1 ed 8 del decreto. Il primo dice che il governo si ferma nella sua ricerca di siti per il nucleare, l’altro che fra 12 mesi si risente tutti e si attua il piano energetico nazionale (che oltre che del nucleare parla anche di tutto il resto).
    Ora, mi sembra un bel casino, il cui unico risultato è che si boccia la strategia del governo in toto ma sul nucleare in sé non si decide nulla, e può essere riproposto l’indomani qualunque sia il risultato del referendum. Io sul nucleare in sé oggi e in italia sono contrario, ma non in generale, e questo mi va anche bene. Resta da capire cosa comporta bocciare la strategia energetica del governo, e in pochi giorni non c’è certo il tempo per approfondire la questione. Da quel che so (perché erano loro stessi a comunicarlo) avevano puntato sul nucleare come soluzione a tutti i mali, ma gli è andata male e loro stessi si sono incartati sulla moratoria. Riscrivere una strategia con giudizio, in questo momento, forse non è un male, e come per il leggittimo impedimento (per cui il significato sostanziale del referendum è stato svuotato) anche la questione politica della spallata al governo non è da sottovalutare. Non è fra le mie priorità, e il voto sull’acqua lo dimostra, ma se devo dare un voto è l’unica motivazione che può portarmi a darlo. Altrimenti resta l’idea dell’annullare la scheda, ma è un vezzo che non concepisco: per me le scelte restano due.

  2. Ventisei lettori… Il tuo blog ed il post a cui ti ispiri (http://www.ilpost.it/2011/06/03/guida-ai-referendum-abrogativi/3/) su questo sono molto chiari e non lasciano molto di che discutere per chiunque abbia la pazienza di leggere e ragionare. Complimenti per l’onestà intellettuale e la ragionevolezza, e grazie per avermi fatto decidere per il “NO” alla scheda grigia (o forse la rifiuto).
    Una nota sulla (dis) informazione di questi giorni da parte delle TV: mi intendo di energia e acqua quanto basta per capire quando uno dice una sciocchezza e ne sento così tante dai rappresentanti delle varie parti che non mi basterebbero varie ore al dì solo per annotarle!!!! I vari comitati mandano avanti esponenti impreparati o intellettualmente disonesti. E il grande giornalista Santoro che fa? Consulta i super-esperti Celentano e Santaché. E la gente che fa, cambia canale? No, gli dà il massimo dello share! Non si salva quasi nessuno in questa Caporetto mediatica

  3. @Davide: sono sostanzialmente d’accordo col tuo commento, ma occorre una precisazione: se vince il Sì, non si boccia la strategia del governo sull’energia, ma si vieta che ne adotti una entro 12 mesi, qualunque sia: interpretando alla lettera l’eventuale vittoria del “Sì” o si intende che è comunque possibile adottare una strategia sull’energia ma non obbligatoriamente fra 12 mesi, o si intende che non ci debba essere proprio una strategia sull’energia (beh, d’altronde, in linea con quanto (non) fatto dai Governi succedutisi dal 1990 ad oggi)

    1. L’interpretazione “letterale” potrebbe anche esser quella, forse, ma se ammettiamo che la Corte ha ritenuto accettabile il quesito dobbiamo pensare che non si discosti troppo da quello precedente, dunque l’interpretazione più probabile è un voto su questa strategia, ma nulla toglie di farne una nuova. Tutto imho, però, che non sono un giurista.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...