Chi è senza peccato scagli il primo quorum

Leggo molte critiche in giro a chi sta dicendo di non andare a votare domenica e lunedì. La più diffusa è “sono dei codardi”. Avendo detto che andrò a votare alcuni no, penso di avere titolo per dire che trovo quelle critiche agli astensionisti assai scorrette.

In generale, nel merito, la penso come lui: a normativa vigente, l’astensione è una scelta legittima che può essere motivata da molte ragioni diverse e tutte valide (oltre che da una meno nobile ma comunque legittima, che è quella di cercare una scorciatoia per “vincere facile”). Ma c’è un altro motivo per il quale non mi piace quel genere di critica: non sopporto gli opportunisti e chi cambia idea in base al fatto che il quesito gli piaccia oppure no.

A questo proposito, il discorso vale anche a posizioni invertite. Ecco ad esempio cosa diceva Maroni a proposito dell’astensione dei Ds nel referendum del 2003 (astensione peraltro motivata e non “furbetta”):

E’ una posizione cerchiobottista. Compito dei partiti è di dare indicazioni.

Chissà se Maroni è ancora della stessa opinione.

Annunci

One comment

  1. Dov’erano due anni fa tutti quelli che oggi criticano tanto? Io ho fatto (un po’) di campagna per il referendum elettorale, ed ero ai seggi il giorno delle votazioni. Ricordo tante assenze, ma proprio tante, tra chi oggi pontifica sul dovere del voto. Che personaggi squallidi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...