Scattone insegna dove studiò Marta Russo: si poteva evitare?

Io non so se abbia ragione la madre di Marta Russo a chiedere che Scattone, l’uomo condannato per l’omicidio di sua figlia, debba “cambiare mestiere”.

Dopo un delitto così atroce, lui non può essere un educatore di giovani; proprio lui non può insegnare filosofia.

Se un condannato per omicidio possa o non possa essere un educatore lo decidono i giudici e la Cassazione ha deciso di non interdire dai pubblici uffici questa persona. A me sembra strano che non sia interdetta dai pubblici uffici una persona che fa partire accidentalmente un colpo di pistola in un’aula universitaria e poi faccia di tutto per farla franca, ma io non faccio il giudice.

Una cosa però la voglio aggiungere: dalle parole della Dirigente scolastica deduco che Scattone è in quel liceo (lo stesso dove studiò Marta Russo) per una supplenza annuale. Per i non avvezzi ai meccanismi di selezione dei supplenti, faccio notare che è il docente a scegliere in quale scuola prestare servizio: quando arriva il suo turno in graduatoria gli mostrano un elenco di cattedre ancora disponibili e lui sceglie.

Ecco, se lo Stato giustamente non può sempre comportarsi secondo le leggi del buon senso, possono sempre farlo i singoli.

Io non so se abbia ragione la madre di Marta Russo a chiedere che Scattone, l’uomo condannato per l’omicidio di sua figlia, debba “cambiare mestiere”. So però che Giovanni Scattone, l’uomo condannato per l’omicidio di Marta Russo potrebbe e quindi dovrebbe evitare di accettare una cattedra nel liceo dove studiò Marta Russo.

Annunci

6 comments

  1. Non è detto che abbia potuto scegliere. Ma come si possa pensare che Scattone possa insegnare rimane per me un mistero, poco glorioso.

    Le scuole andrebbero considerati “pubblici uffici” un po’ particolari, non uno sportello fuori dal mondo.

    Immagino gli studenti di questo professore che lo sentiranno parlare di Kant, Hegel, Socrate e penseranno “questo ha ammazzato una ragazza”.

    Che disgusto. Grazie graduatorie, anche questo è un altro vostro dono avvelenato.

    1. Sul resto concordo, come si evince dal post.
      Ma come fai a dire che non è detto abbia potuto scegliere? Se è supplenza annuale gli han proposto n cattedre e lui ha scelto quella (è inverosimile fosse l’ultima rimasta, visto che parliamo del Cavour a Roma). Se è graduatoria d’istituto (ma non credo: è lì da settembre…), ha chiesto lui di esservi inserito

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...