Di Wu Ming, collette alimentari e CL

Anche io mi sono imbattuto oggi in questo tweet di Wu Ming e ho reagito male, lo ammetto. Mi ha dato fastidio leggere che si boicotta esplicitamente una iniziativa benemerita. E chi lo dice che è benemerita? Ad esempio Andrea Sarubbi, che vi invito a leggere.

Bella forza, direte voi… Sarubbi è cattolico: è ovvio che difende CL. Ma dicendo una cosa del genere non solo offendereste me che considero Sarubbi – i miei venticinque lettori lo sanno già – uno dei migliori piddini su piazza, ma soprattutto direste un’enorme castroneria, dato che basta conoscere un minimo i movimenti ecclesiali per sapere che tra di loro si amano quanto due dirigenti dello stesso partito di centrosinistra.

A Wu Ming ho risposto sorpreso: “ma quindi non date ai poveri se a farlo è CL? Siamo alla lottizzazione della carità. Demenziale”. E la loro replica è secondo me la migliore risposta a chi ne ha preso le difese nel nome del “hanno solo detto cosa faranno, mica invitato al boicottaggio” (ad esempio Giacomo, blogger che stimo molto ma con il quale questa volta dissento). Mi hanno risposto infatti che volevano “disvelare un’ipocrisia”. Quale ipocrisia? Quella di chi – cattolico – decide di dedicarsi ai poveri e agli affamati? Quella di CL che si nasconderebbe dietro al Banco Alimentare? Basta andare sul loro sito per capire che non si nascondono affatto: Don Giussani è tra i fondatori e oggi sono una Onlus dal chiaro orientamento cattolico, che aderisce alla Compagnia delle Opere.

Vi svelo alcuni segreti: avete presente quei cassoni che raccolgono i vestiti usati? Sono della Caritas e dietro si nasconde la CEI. Avete presente quegli autobus di Roma che prendete a prezzo politico? Sono del Comune e dietro si nasconde Alemanno, uno che militava nel Fronte della Gioventù. Avete presente quelle azalee che vi vendono per la Festa della Mamma? Disveliamo l’ipocrisia, il ricavato serve a finanziare la ricerca sul cancro e dietro c’è un Senatore del PD per giunta favorevole al Nucleare.

Un’ultima cosa: la Fondazione Banco Alimentare non è di CL, ma della Compagnia delle Opere (o meglio è una Onlus che aderisce a CdO). CL e CdO non sono la stessa cosa, perché CL è un movimento ecclesiale, mentre CdO è un’associazione imprenditoriale, certamente vicina a CL, ma distinta da essa. Un caso di successo con pochi eguali in Italia dal quale la sinistra (non quella politica, ma la comunità di donne e uomini che si definisce tale) avrebbe molto da imparare.

Sovrapporre CdO a CL è come sovrapporre la Lega delle Cooperative al PCI (o oggi al PD). Insomma, boicottare un’iniziativa della CdO perché “è di CL” è come non andare alla Coop perché è del PD.

Di chi si comporta così io dò lo stesso identico giudizio: è un idiota.

P.S.: non sono battezzato, sono agnostico, non ho alcun rapporto con CL o la CdO. Doverlo precisare è indice di un problema enorme che questo paese ha con il concetto di “libero confronto delle idee”. Doverlo precisare è umiliante. Per chi legge, prima che per chi scrive.

Annunci

15 comments

  1. Sono d’accordo su tutto, salvo che sul commento “la sinistra avrebbe molto da imparare” che considero il solito mesto tributo al complesso di inferiorita’ di una parte della sinistra italiana. Come infatti ricordi piu’ sotto, la Lega delle Cooperative e’ uno dei maggiori successi della sinistra europea, per non esagerare. Sono loro che hanno imparato da noi, e me ne rallegro. Come diceva Togliatti, parlando delle coop bianche, e’ una dimostrazione di egemonia. Nostra.

    1. in realtà il modello è diverso. una cosa come cdo a sinistra non c’è. ma è vero che il discorso andrebbe approfondito e forse potevo evitare di inserire l’inciso in questo post, non aggiunge e non toglie nulla

      però ti garantisco una cosa: nessun complesso d’inferiorità mi ha mosso

    1. puoi fare tante altre cose: smettere di comportarti da idiota, convincermi che sono due comportamenti diversi, difendere chi non va alla coop perché è del pd.

      spero vorrai restare tra i miei amici però: ho tanti amici che si comportano da idioti e altrettanti che pensano che io sia uno scemo. ma ci vogliamo bene lo stesso

      1. Provo la seconda.. comprare il detersivo alla coop non garantisce un ritorno di consenso al pd. Distribuire cibo a chi non ne ha puo’ garantirlo a Cl. E non mi dire che l’importante e’ che si sfamino perche’ 1 non c’e’ solo banco alimentare
        2 allora mi aspetto che da domani porti i pelati a Casa Pound
        Cmq se non dai dell’idiota sei più simpatico:-)

  2. Effettivamente CL e CdO non sono la stessa cosa: la seconda è “solo” il braccio operativo di CL. E non è la stessa cosa anche se tra i fondatori c’è lo stesso don Giussani e molti esponenti di CL.

    Comunque, venendo al mio post che citi e ti ringrazio di averlo fatto, e soprattutto al tuo che molto più interessante. Vedi, io non critico l’operato di CL né tantomeno la colletta, anzi nel mio post c’è proprio scritto che preferisco lo facciano loro – loro inteso come comunità cattolica – piuttosto che altri. Critico il modo di trollare e poi di esigere ragione di certi personaggi quando portano a paragone la storia (vecchia? abusata?) di Wu Ming con Einaudi perché è di Berlusconi, e su barzellette – passami il termine – sul pagamento anticipato agli scrittori quando anche i muri sanno che, se bravi, gli viene dato un anticipo rapportato al loro successo. In più, sempre sul presunto guadagno, per quei pochi che nemmeno si degnano di documentarsi un attimino su WMF, il collettivo ha sempre offerto le loro opere sotto CC, per cui non devi necessariamente comprarti il romanzo, ma semplicemente scaricarlo dal loro sito esattamente come faccio io e molti come me quando pubblicano qualcosa.
    Con tutto ciò non ho dato loro ragione perché credo a quello che dicono, ma ho semplicemente dato torto al flame che si è creato dal quel tweet. E’ chiaro come il sole che tutto è stato fatto per far pubblicità al nuovo libro (a proposito: mi piacerebbe sapere quante visite e quanti download solo oggi). E se ho torto, oh, pazienza! Ne sbaglio talmente tante che questa in mezzo alle altre.

    Marco scusa per il tanto spazio, ma mi è venuto di getto. Mi perdonerai suppongo :)

  3. “Sovrapporre CdO a CL è come sovrapporre la Lega delle Cooperative al PCI (o oggi al PD). Insomma, boicottare un’iniziativa della CdO perché “è di CL” è come non andare alla Coop perché è del PD”…

    Infatti è esattamente così. Finanziare la Lega delle Cooperative equivale a finanziare il PD, e lo stesso ragionamento vale anche per le aziende o fondazioni “vicine” ad altri raggruppamenti politici. Un pò di cinismo, in politica, ci vuole. Soprattutto quando la politica si traveste con abiti religiosi.

  4. Dici che CdO e CL sono due cose assolutamente distinte e definisci il tuo un blog intellettualmente onesto? Bah, ho un concetto diverso di onestà!

      1. Beh, ma definire CL un movimento ecclesiale… un movimento imprenditoriale, più che altro. Molti faranno parte sia di CL che della CdO.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...