A chi dice “non c’è la patrimoniale”

Va alla grande sul Facciacoso un post di Gilioli che stronca senza appello la manovra del Governo. Un lungo elenco di “quello che non c’è”. Si potrebbe replicare punto per punto sulle cose che secondo il Nostro non ci sarebbero e dal fact checking sostanzialmente si salverebbe solo il fatto che non c’è l’IMU sui beni della Chiesa. Non è poco, direte voi. Forse, ma il tema – come sapete – non mi appassiona.

Mi limito per brevità a un solo punto (il principale dal punto di vista della propaganda antimontiana da sinistra, categoria di commentatori che – non a caso – sta sparando alzo zero in queste ore): non ci sarebbe una patrimoniale. E la replica non viene da me che non ci capisco un’acca, ma da uno dei blog economici più autorevoli (l’autore collabora perfino con Il Fatto Quotidiano, quindi non è esattamente un “nemico del popolo”).

Sul piano delle misure, la manovra del governo Monti di fatto è in via preponderante una patrimoniale ad ampio spettro (immobiliare e mobiliare, attraverso l’Ici-Imu e l’azione sull’imposta di bollo per i depositi titoli ed altre attività finanziarie) finalizzata tanto a coprire il tentativo di pareggio di bilancio nel 2013 quanto ad evitare di fare scattare la “clausola di salvaguardia” che avrebbe tagliato in modo lineare le agevolazioni fiscali, con un impatto più marcatamente regressivo.

Annunci

4 comments

  1. Gillioli è imbarazzante. Con questa manovra pagano un po’ tutti i benestanti, non solo i lavoratori dipendenti benestanti.
    IMU/ICI con franchigia salverà moltissime persone. Imposta di bollo sui conti titoli/polizze etc etc. Si dimentica Gillioli che i patrimoni mobiliari sono infatti mobili. Le case non le porti alle Cayman. anche gli evasori hanno case intestate.
    tassare auto di grosse cilindrata, barche e elicotteri vuol dire andare a stanare persone con alta capacità contributiva indipendentemente dal reddito dichiarato.
    Chi dichiara paga già un botto, se poi ha la casa grande e la barca pagherà di più. Se ha solo un reddito alto da lavoro dipendente ma non beni di lusso e tante case forse è perché tanto ricco non è. Ricordiamoci che le case sono patrimonio, è per quello che tutti ne vorremmo avere di più!

  2. L’aumento dell’ICI non pesa solo sui benestanti, come mini-patrimoniale su bollo dei titoli e conti correnti e in ogni caso aumenti di tasse su yacht e elicotteri non sono sufficienti a dire che la manovra “è equa”. Si aumenta questo si lo “spread” tra ricchi e poveri.
    Detto questo può essere che al momento attuale e con i rapporti di forza esistenti in Parlamento non si possa ottenere niente di meglio.

  3. Gilioli è compiaciutamente populista e refrattario tanto alla precisione quanto al buon senso.

    E’ vero che questo governo è andato di corsissima. Sono curioso, e ho qualche aspettativa, su quel che farà con più calma.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...