Un concorso riformista? Forse si può fare

Ieri il Ministro Profumo ha confermato che il governo ha intenzione di indire un concorso per insegnanti È una buona notizia? In linea di principio no, ma…

Su qdR alcune proposte per un concorso riformista.

Annunci

2 comments

  1. Un concorso riformista è un po’ un ircocervo, però io ho elevato un peana a sentire questa notizia, perché almeno qualcosa si muove! Almeno posso pensare, in qualche modo, di giocarmela e non sto ad aspettare cose che passano lontanissime sul mio capo.

    Leggendo qua e là i commenti agli articoli e con qualche collega, l’umore non è troppo entusiastico. Tutti si lamentano. Il massimo del minimo è stato sentire una collega che si lamentava che, avendo fatto il concorso 13 anni fa ora avrebbe diritto ad entrare a ruolo, perbacco! Non le è venuto in mente che se in 13 anni ancora non è di ruolo, forse ha fatto una schifezza di prova.

    Gli abilitati SSIS ritengono di aver già dato. La proposta degli insegnanti precari è questa, in soldoni: assumeteci tutti. Bleah.

    Se si fa un nuovo concorso, le ipotesi sono due: ci piace il doppio canale e ce lo teniamo, ma facciamo concorsi biennali o triennali, così si tengono lontani professori che non sono neanche da zona uefa. Non sarebbe un granché, ma ci sarebbe una coerenza.

    L’altra è che con questo concorso si suona il liberi tutti. E si ricomincia con un sistema nuovo ed efficiente.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...