Gramellini e me

Pochissimi giornalisti suscitano in me sentimenti così ambivalenti come Massimo Gramellini. Anzi, direi che probabilmente è l’unico con il quale mi trovo totalmente d’accordo in alcuni casi e totalmente in disaccordo in altri.

Mi sono chiesto spesso il perché di questi sentimenti: in particolare se dipendano da me o da lui, da come sto io quando lo leggo o da ciò che lui scrive. Nel primo caso dovrei preoccuparmi dell’affievolirsi del mio senso critico o – peggio – per una mia schiziofrenia delle opinioni; nel secondo la schizofrenia opinionistica sarebbe la sua e anche questo un po’ mi spiacerebbe.

Oggi forse ho capito, leggendo il suo fondo populista contro Martone: Gramellini mi piace quando fa il ficcante e caustico fustigatore dei pubblici e privati costumi, invece non lo sopporto quando fa il populista.

Quindi la “colpa” è sua? Lo schizofrenico è Gramellini? Non necessariamente: il mondo è pieno di populisti ficcanti e caustici. E molti – come Gramellini – sono perfino bravi e simpatici.

Annunci

3 comments

  1. caro Marco io mi aspettavo la ventata populista del politicamente corretto e devo dire che proprio per questo sono stato molto esplicito sul blog http://www.ceredaclaudio.it/wp/?p=2373 . Mi ha sconcertato ancora stamattina sentire su radio 24 una giornalista affermare che Martone ha sbagliato perché ha usato un valore medio per attaccare tutti, come se il valore medio della permanenza alla università non fosse un indicatore sigificativo di una situazione da denunciare e come se dietro questo approccio alla università come ad un tram non si dovesse poi il cattivo funzionamento della università medesima.
    L’apice l’hanno raggiunta quelli che dicono che chi governa non deve denunciare ma semmai fare proposte. Io penso che le denunce servono e sia un bene farle in maniera esplicita. Da questa chiarezza possono venire le proposte.
    Fuor di metafora, ma qualcuno pensa davvero che metterci 3 anni a farne 1 sia una questione di diritto allo studio e di lavoratore studente?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...