Trenitalia: l’innovazione a rovescio

Scena Prima. Cadente stazione di Stradella (PV), dicembre 2011. Un cittadino si reca alla biglietteria automatica e ne trova una di quelle un po’ scalcagnate che emettono solo biglietti regionali.

Costo del biglietto €11,35. Lo stesso cittadino introduce €11,50 e la biglietteria scalcagnata – che non dà resto – restituisce un biglietto per esigere in biglietteria il credito residuo in contanti o come sconto.

Scena Seconda. Modernissima stazione di Milano Rogoredo, gennaio 2012. Un cittadino si reca alla biglietteria automatica e ne trova una di quelle modernissime, touch screen, che ti aspetti facciano anche il caffè.

Costo del biglietto €11,35. L’utente introduce €11,50 e la biglietteria avvisa con un pop-up (vi avevo avvisato che era modernissima) che il resto dovuto è superiore a quanto consentito. Insomma, momentaneamente non dà resto.

Il cittadino, un po’ nervoso per la paura di perdere il treno, si comporta come alla macchinetta del caffè (visto che c’entava il caffè…) e pensa “vabbuò: ci smeno quindici centesimi”. Ma bando alle ciance! Il treno è in arrivo e il pop-up reclama una risposta

“Resto superiore a quanto consentito – CONFERMA?”

L’utente pigia siguro su CONFERMA, rassegnato a regalare qualche centesimo a Trenitalia, ma… (come potete immaginare, non ci fosse stato un “ma” non stareste leggendo queste righe). Ma Trenitalia ti sorprende sempre: pigiato il pop-up ne compare subito un altro

“Resto superiore a quanto consentito – l’importo verrà restituito – RIPETERE L’OPERAZIONE”

Avete capito bene: siccome non può darti il resto non ti dà nemmeno il biglietto. Una soluzione analoga a quella delle biglietterie scalcagnate evidentemente era troppo complessa per i programmatori di Trenitalia…

Ah, dimenticavo! I più ansiosi possono stare tranquilli: il nostro cittadino è riuscito a prendere il treno grazie alla generosità dei presenti che gli hanno donato alcuni centesimi.

Annunci

One comment

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...