12 Febbraio: Primarie a Genova

Come ho scritto su Twitter qualche giorno fa, se vivessi a Genova mi piacerebbe fosse amministrata da Roberta Pinotti.

Penso che sia la persona giusta per dare una scossa alla città e ha l’esperienza anche amministrativa (è stata assessore prima di essere eletta in Senato) che le consentirebbe di ben operare. E poi è una donna di scuola e quindi non può che avere la mia stima e il mio affetto.

Sul sito trovate ulteriori informazioni su di lei e le sue idee per Genova. E comunque la pensiate, se siete a Genova il 12 febbraio ricordatevi di votare per le Primarie.

Annunci

4 comments

  1. Io ho un ricordo diverso dell’esperienza tutt’altro che brillante di Roberta Pinotti nel nostro Senato. Se fossi a Genova voterei per Marta Vincenzi che, nonostate gli errori, non mi sembra abbia dato cattiva prova nel complesso.
    Però “temo” che vincerà Marco Doria e, se così fosse, la gestione della ditta dovrà farsi un altro bell’esame di coscienza dopo Milano.

    1. Chiunque vinca sarà il candidato del PD e sarà un buon sindaco. Tranne se vince Roberta, in quel caso sarà ottimo :-)

      A proposito, non mi sembra molto corretto scrivere che hai un ricordo di un’esperienza non brillante di Roberta in Senato. Segui i lavori degli oscuri senatori adesso? O fai esempi concreti, oppure fai pensare che tu lo dica solo per giustificare la tua preferenza per la Vincenzi

  2. va bene champ, ammetto che l’affermazione non è corretta. Diciamo che le mie remore sono rispetto alle attività di cui senatrice Pinotti si è occupata, ma per una serie di ragioni, non posso motivarla di più sul blog. Comunque nemmeno tu fai esempi a riprova del fatto che la pinotti sarebbe la migliore. ;)

  3. l’atteggiamento, improntato solo a riflessioni sui ritorni economici e a calcoli sulle strategie “commerciali” da utilizzare tra italia e libia, l’anno scorso (mentre centinaia di profughi arrivavano in fuga nel nostro paese) dimostrano la caratura della Pinotti: molto, troppo “politica” e troppo poco “umana”. e se per sinistra intendiamo attenta soprattutto alla solidarietà con chi sta i margini, senz’altro non ascrivibile a questa cultura.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...