Esclusivo: ecco come Hollande ha deciso il proprio programma fiscale

Confesso che ho seguito poco la campagna elettorale per le Presidenziali francesi. Una sola proposta mi aveva colpito e pensavo di scriverne ma poi non ho avuto nè tempo nè voglia: la scelta di Hollande di tassare con una aliquota spropositata (il 75%) i redditti sopra il Milione di Euro.

Non so se abbia senso o meno una tassazione siffatta, ma a prescindere dal giudizio di merito mi incuriosiva quale potesse essere la sua genesi. Una recente scoperta ha chiarito l’arcano. Convinzione? Non credo proprio. Necessità di coprirsi a sinistra? Non esattamente. Ciò che non sapevo è che l’annuncio di Hollande è della fine di febbraio, ma sul sito del candidato di estrema sinistra Melenchon in data 11 gennaio è comparsa una proposta ancora più shock: tassare al 100% i redditi sopra i 360.000 di Euro.

Grazie ad una fonte confidenziale, adesso possiamo ricostruire come andò il colloquio tra Hollande e il capo del suo staff:

– Monsieur Hollande, Melenchon propone di tassare al 100% i redditi sopra il Milione

– ma quello è matto! Abbiamo già l’accordo, perché alza sempre l’asticella?

– certo che è matto, ma così ci soffia un sacco di voti popolari, quelli che la crisi ha reso ancora più inferociti

– giusto, dobbiamo contrattaccare. gli risponderemo con la celebre frase di Olof Palme: non dobbiamo combattere la ricchezza, ma la povertà

– è che c’entra Brian De Palma?

– lascia perdere… Allora si va con Olof Palme? Richiamo alla tradizione socialdemocratica e tutta quella roba lì

– mmm… capo, senti: ‘sto Olof de Palma è un regista troppo antico, i giovani non lo conoscono. serve qualcosa di più incisivo, ma che non ci faccia confondere con l’estrema sinistra

– e cosa posso dire? tassare al 100% è troppo, facciamo il 75%? Suvvia: se ne accorge anche un bambino che non ha senso.

– ottima idea, capo! 75%. Però alziamo la soglia che io guadagno circa 800.000 Euro e ci smenerei troppo. La proposta è 75% sopra il Milione. D’accordo?

– a me sembra una stupidaggine, ma se lo dici tu… ok, mi fido. Con quello che ti pago…

Grazie a Matteo per la segnalazione che ha dato lo spunto per questo post.

Annunci

4 comments

  1. Tutto giusto ma c’è dell’altro: a giugno ci saranno le elezioni del parlamento. E Hollande ha bisogno che le vinca una maggioranza a lui favorevole, altrimenti l’eventuale vittoria alle presidenziali non gli servirà (quasi) a niente.
    Saranno elezioni a doppio turno, con mercato delle vacche fra i due turni, e lì (presumibilmente) entrerà in gioco il potere contrattuale di Mélenchon.
    Ovvero: anche se la proposta dell’aliquota al 75% fosse una balla per soffiare voti a Mélenchon oggi, questi cercherà di portare la cambiale all’incasso domani, quando forse avrà il coltello dalla parte del manico.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...