Marini e Rodotà per me pari sono

Non ho risparmiato critiche a Bersani (e soprattutto ai suoi pretoriani) in questi mesi. Mi sembrava evidente la china pericolosa sulla quale stava mettendo il partito e mi preoccupava non solo in vista delle elezioni, ma soprattutto perché il rinchiudersi nel recinto identitario stava mettendo a repentaglio la creatura PD, alla quale tengo molto. La scelta di Marini è una logica conseguenza di quell’impostazione: il PD visto non come una cosa nuova, ma come la somma di DS e DL.

leggi e commenta su ateniesi.it