Ancora sul concorso per dirigenti. A scanso di equivoci e a futura memoria

Assieme al consigliere Pizzul abbiamo incontrato oggi le principali sigle sindacali e associazioni professionali del comparto dirigenti scolastici. Oltre a loro era presente una delegazione di “idonei” del concorso le cui prove il Consiglio di Stato ha deciso di far ricorreggere.

È stata l’occasione in primo luogo per ascoltare le proposte e le preoccupazioni di tutti, che sarà nostra cura riportare come abbiamo sempre fatto a chi – nelle istituzioni e in parlamento – deve trovare al più presto una soluzione. Mai come in questo caso il rapporto è stato pressoché quotidiano e costante con i parlamentari lombardi e i capigruppo della Commissione VII di Camera e Senato e con il responsabile nazionale scuola On. Marco Meloni. Ringrazio tutti i presenti a nome del Pd. Al di là delle opinioni di ciascuno, solo dal confronto si può trarre i giusti spunti per affrontare situazioni così complesse.

È stata anche l’occasione per ribadire la posizione del PD lombardo, che voglio qui riassumere per chi non c’era e – come si dice – a futura memoria.

1) Fatto salvo lo sconcerto per una vicenda che ha contorni kafkiani e la solidarietà umana verso chi non ha colpe e si vede distruggere un progetto di carriera e di vita, l’interesse prioritario che dobbiamo tutelare come partito politico è quello delle scuole e delle famiglie che hanno diritto ad un sistema complessivamente efficiente.

2) La sentenza del CdS c’è e non si può prescindere da essa. Se vogliamo ridurre il rischio di ulteriore contenzioso ci si dovrà attenere rigorosamente a quanto ivi prescritto. Ove ci fossero dubbi interpretativi della sentenza stessa (ad esempio la validità o meno dei risultati della prova orale) il suggerimento è di procedere preventivamente alla richiesta di un parere al CdS stesso.

3) A prescindere dalla vicenda giudiziaria, per il PD lombardo il fatto stesso che ci sia bisogno di ricorrere a reggenze per gli incarichi di dirigente è inaccettabile e auspichiamo quindi che si metta in pratica un meccanismo programmatorio che consenta di non dover più ricorrere a tale pratica.

4) Qualsiasi soluzione che arrivi prima del completamento dell’iter concorsuale è ovviamente provvisoria e finalizzata esclusivamente a tamponare l’emergenza che si è venuta a creare.  Non esistono peraltro panacee: ogni ipotesi fin qui ventilata ha i suoi pro e i suoi contro. In particolare:

– non abbiamo sposato la richiesta degli idonei di procedere ad incarichi annuali loro riservati non perché essa ci appaia irragionevole o pregiudizialmente scorretta, ma perché a nostro avviso (e degli esperti che abbiamo consultato) difficilmente praticabile; qualora il legislativo del Miur trovasse una via per procedere noi certamente non ci opporremmo;

– la nostra proposta di procedere ad esonero totale dei docenti vicari non è da intendersi alternativa ad altre proposte, tanto che l’abbiamo sempre avanzata in sede parlamentare a prescindere dalla vicenda lombarda; va da sé che in questa situazione tale proposta assume maggior importanza perché allevierebbe la situazione delle nostre scuole.

5) La Lombardia è stata più solerte di altri nell’applicare i paramentri di dimensionamento e oggi si ritrova per questo con un numero di autonomie per studente inferiore a qualsiasi altra regione italiana. Si trova dunque a pagare un prezzo maggiore rispetto ad altri in termini di numero di reggenze. Chiediamo che il governo dia seguito alla proposta già discussa in Stato-Regioni di attribuire le dirigenze alle singole regioni non in base alle autonomie costituite, ma del numero di studenti. Meccanismo più equo di quello attuale.

2 comments

  1. Seguire le indicazioni del CdS non è detto che metta al riparo da altri ricorsi, purtroppo, in particolare diversi colleghi hanno richiesto copia dei loro elaborati e relativa scheda di valutazione, alcuni che pensavano di ricorrere hanno hanno chiesto copia di elaborati di chi aveva superato lo scritto, alcuni di questi sono già stati pubblicati in rete, per cui mi sembra compromesso l’anonimato su questi compiti

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...