Ma cos’è la destra, cos’è la sinistra?

per Strade del 20 giugno 2018 Ma cos’è la destra, cos’è la sinistra?” si chiedeva una ventina d’anni fa Giorgio Gaber, un grande interprete delle cose umane scomparso troppo presto. È dai tempi dei DS che la sinistra interna al più grande partito della sinistra spiega che è in atto una svolta moderata. Anzi, da … Continua a leggere Ma cos’è la destra, cos’è la sinistra?

Annunci

Un popolo di commissari tecnici e… di esperti di scuola

Ho scritto per Il Foglio una risposta a Galli della Loggia. Eccola. Tra tutte le tematiche di politica pubblica, l’istruzione è l’unica per la quale diventiamo un popolo di CT. Tutti a commentare come al Bar Sport l’ultima partita della Nazionale. Mister, perché non ha convocato il Gallo? Ministro, perché non rimette la predella in … Continua a leggere Un popolo di commissari tecnici e… di esperti di scuola

Legge 107: un bilancio e qualche rilancio

Sul nuovo numero di Mondoperaio sono presenti, tra gli altri, alcuni articoli di analisi delle principali politiche messe in atto dai governi di centrosinistra nella scorsa legislatura. Uno di questi è scritto a quattro mani con mio padre, Vittorio Campione, e tiene insieme in un unico ragionamento l'autonomia scolastica di Berlinguer (com'è noto a chi … Continua a leggere Legge 107: un bilancio e qualche rilancio

La Buona scuola. Non necessaria o non sufficiente?

Ha scritto Carlo Stagnaro (impegnato in questi anni al MISE in ruoli analoghi ai miei al MIUR): Il nostro motto ha smesso di essere "en marche" ed è diventato "resistere resistere resistere. Prima volevamo cambiare il mondo, poi salvare il salvabile… Sono parole che ben descrivono lo stato d’animo di molti di noi. L’immagine che … Continua a leggere La Buona scuola. Non necessaria o non sufficiente?

(Prim)Aria nuova anche per Letta

Matteo Renzi, come il bambino della fiaba di Andersen, lo dice con il suo linguaggio diretto, che fa gridare allo scandalo i cortigiani ma viene subito compreso: “il PD ha 300 deputati, Alfano ne ha 30”. A prescindere dal linguaggio, però, è evidente che “il Re è nudo”: il passaggio di Berlusconi all’opposizione cambia completamente … Continua a leggere (Prim)Aria nuova anche per Letta