Educazione civica: qualche se e molti ma

Questo articolo è comparso sul numero 135 di Scuola 7 Il 2 maggio la Camera ha approvato all’unanimità, 3 gli astenuti, la legge sull’insegnamento dell’educazione civica con pochissime modifiche rispetto al testo unitario licenziato dalla commissione di merito. Respinti gli emendamenti a prima firma Ascani (PD) che chiedevano di finanziare con 30 milioni il lavoro … Continua a leggere Educazione civica: qualche se e molti ma

Annunci

Sanatoria per i docenti non abilitati: un colpo all’equità

Ho scritto un breve commento per Italia Oggi del 30 aprile sulla sanatoria che il governo si è impegnato a fare con l'accordo del 24 aprile. Il “percorso riservato” previsto dall’intesa governo-sindacati del 24 aprile è per i non abilitati con 36 mesi di servizio: per gli abilitati infatti la soluzione era già arrivata grazie … Continua a leggere Sanatoria per i docenti non abilitati: un colpo all’equità

Estinguersi non è destino

Sul Foglio di oggi è stato pubblicato un bellissimo articolo del Prof. Golini sull'emergenza demografica (da solo vale il prezzo del giornale). C'è un passaggio che riporto qui perché spiega molto bene un concetto sul quale da tempo insisto molto (è alla base di molti ragionamenti del Gruppo Condorcet, ad esempio) e dimostra una volta … Continua a leggere Estinguersi non è destino

Aboliti gli ambiti: con quali conseguenze?

Questo articolo è comparso sul numero 132 di Scuola 7 A marzo è stata avviata la procedura di mobilità dei docenti che di fatto abolisce gli ambiti territoriali: “Prima di eseguire la mobilità - si legge infatti nel relativo CCNI - i docenti con incarico triennale acquisiscono la titolarità sulla scuola di incarico”. Non interessa … Continua a leggere Aboliti gli ambiti: con quali conseguenze?

Quale scuola? Una modesta proposta a partire dall’ultimo Baricco

Leggo sul blog di Luca Sofri una bella riflessione sull'ultimo libro di Alessandro Baricco (che, concordo con Sofri, ha un pessimo titolo). Scrive Baricco: Magari andrà avanti cosí ancora per decenni: ma certo che il giorno in cui a qualcuno verrà in mente di rinnovare un po’ i locali, le prime cose che andranno al … Continua a leggere Quale scuola? Una modesta proposta a partire dall’ultimo Baricco